La linea Matiria unisce le proprietà naturali della terracotta con l’innovativa tecnologia della fibra di carbonio dando vita ad una esperienza unica di benessere abitativo. La terracotta ha come caratteristica principale la grande capacità di accumulo di calore. Il suo graduale rilascio nell’ambiente unita alla microporosità del materiale naturale smorza e sfasa gli eccessi di umidità.
La fibra di carbonio ha caratteristiche uniche come l’assenza di emissioni di onde elettromagnetiche, la stabilità costante nel tempo dovuta alle intrinseche proprietà fisiche (è praticamente eterno), la riduzione dei consumi e la completa assenza dei costi di manutenzione.

Matiria prodotti unici al mondo!

Il progetto MATIRIA nasce dall’intuizione di Bruno Rosa di coniugare l’arte della ceramica con la tecnologia riscaldante applicata al carbonio. Bruno è figlio d’arte del veneziano Otello Rosa, uno dei più importanti esponenti dell’arte ceramica veneziana degli anni ‘50.
Cosa c’è di più innovativo di cercare di coniugare “tradizione” con estrema “innovazione”? Matiria unisce il concetto di calore e caratteristiche intrinseche della ceramica, assieme alla massima efficienza e tecnologia del carbonio. 
La terra dove hanno origine i prodotti Matiria è la culla delle lavorazioni artigianali di altissimo livello: fin dai tempi antichi il territorio Veneto ha sempre generato manufatti di rara bellezza, invidiati e apprezzati in tutto il mondo.
Uno dei cardini del concept Matiria è l’attenzione alla sostenibilità. Prodotti radianti ad infrarossi che non emettono onde elettromagnetiche nocive, che riscaldano con consumi particolarmente contenuti e che raggiungono il picco di calore desiderato più velocemente di qualsiasi altro prodotto in commercio.
Non è possibile definire il ciclo di vita del carbonio. Forse 1.000 anni? Forse di più! Forse è eterno. Per questo motivo noi di Matiria siamo pronti a garantire 5 (cinque) anni il nostro prodotto, ad esclusioni delle componenti elettroniche.
La fibra di carbonio raggiunge in tempi record la temperatura richiesta. Avviene più velocemente di qualsiasi filo scaldante in commercio con il minimo spreco di energia. Questo permette alla ceramica, che si trova a contatto con la fibra di carbonio, di accumulare calore e irradiare il locale in tempi record.